Il Portale di Guidonia Montecelio e Dintorni
Home | Contatti | Chi siamo | Guestbook | Posta interna | Newsletter | Link |
HomeTra Tevere e Aniene

TRA TEVERE E ANIENE
 


Villa d'Este - Tivoli L'area a nord-est di Roma, compresa tra il Tevere e l'Aniene, è tra quelle di maggior interesse naturalistico nella Regione, come può testimoniare anche la ricchezza di aree protette che vi sono state istituite.
La Riserva Naturale Tevere-Farfa, zona umida di eccezionale importanza, che ospita una grande varietà di specie animali, soprattutto uccelli, ma anche specie vegetali rarissime nel Lazio. Il Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, dall'aspetto ancora selvaggio (vi si possono osservare il lupo e l'aquila reale), malgrado la vicinanza alla capitale. Il già citato Parco Archeologico Naturale dell'Inviolata, dal gradevolissimo paesaggio, scaturito dall'unione del lavoro svolto dalla natura e da quello derivante dalla millenaria presenza dell'uomo nella zona. A queste, si possono aggiungere: la Riserva Naturale di Monte Catillo sui Monti Tiburtini, la vastissima Tenuta della Marcigliana e le Riserve Naturali Regionali di Nomentum. Quest'ultime comprendono, oltre all'arce dell'antica città omonima, Gattaceca e Macchia del Barco, in area già cornicolana, in cui è possibile osservare fenomeni carsici di grande rilievo, tra i quali l'imponente voragine allagata del Pozzo del Merro che, con i suoi 392 m, è a tutt'oggi la più profonda del mondo. L'area dei Monti Cornicolani, a soli 30 km circa da Roma, conserva altri gioielli naturali di grande rilievo. Si pensi alla superba collina di Poggio Cesi, di grandissimo interesse storico, archeologico e naturalistico, il cui nome è legato a Federico Cesi, fondatore dell'Accademia dei Lincei, amico di Galileo, ma anche principe di Sant'Angelo e di San Polo, nonché marchese di Montecelio.
TevereTuttavia, la città di Roma richiama l'attenzione della maggior parte delle persone che visitano questa regione. Uscendo dalla capitale, ci si limita a visitare al massimo le, senza dubbio, bellissime ville di Tivoli o i paesi dei Castelli Romani.
Quella laziale è, dunque, una regione in gran parte sconosciuta anche ai suoi stessi abitanti, a causa di una sensibilità e di una cultura ancora molto limitate. Proprio per la sua eccezionale ricchezza naturalistica ed ambientale, oltre che per quella storica ed archeologica, merita, invece, di essere percorsa ed ammirata. Perché nulla più che la visita di un luogo, l'osservazione diretta di un fenomeno naturale, di un ambiente, di un paesaggio, di una pianta o di un animale, può elevare la nostra conoscenza, renderci sensibili alle bellezze ed alla varietà della natura, ed arricchire la nostra anima.


IL TERRITORIO

IL PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI

LA TENUTA DI POGGIO CESI NEI MONTI CORNICOLANI


Le informazioni presenti in questa pagina provengono da Scuola in Natura realizzato da Basenatura s.r.l.

Copyright montecelio.net - Ideato e Realizzato da Nello Graziani